Fandom

Dragonball AF Wiki

Tecniche e mosse

1 143pagine in
this wiki
Crea nuova pagina
Comments4 Condividi

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Mossa della scimmia ubriacaModifica

ImagesCAYTGDHJ.jpg

Diversi colpi energetici in dragon ball

Questa è una mossa che una persona che si mette su un piede e uno si alza, poi mettono le braccia in posizione di una scimmia, prende la persona e si mette all'indietro dietro la schiena dopo si rigira la persona e fa cadere la persona ci sono 2 modi 1 di buttare la persona con i piedi e 2 di buttare la persona con la testa

AssimilazioneModifica

L'Assimilazione (chiamata anche Fusione Namecciana) è una tecnica speciale usata solo dai Namecciani. Viene chiamata "Assimilazione" poiché un solo Namecciano assorbe l'energia, la forza, i ricordi e l'intelligenza di un altro.

Entrambi i partecipanti devono acconsentire, di propria volontà a fondersi in tal modo: solitamente i due scelgono che sia il corpo del più forte a fare da "ospite", cioè ad assimilare l'altro combattente. L'ospite scelto posiziona la sua mano sul torace dell'altro ed i due, con un lampo, diventano un unico potente guerriero. Questa tecnica è stata usata due volte nella serie; in entrambi i casi è stato Piccolo a fungere da corpo ospitante. Come precisa ambedue le volte, il risultato della fusione è un nuovo essere con le capacità e la personalità di entrambi (decide di mantenere il nome Piccolo per non confondere i propri compagni). La prima volta Piccolo assorbe Nail, l'ultimo Namecciano della casta dei guerrieri, prima di combattere contro Freezer; la seconda volta Piccolo si unisce al Dio della Terra, prima di combattere contro Cell. In ambedue le occasioni Piccolo diventa molto più forte di prima, abbastanza da essere all'altezza, o più potente, del suo avversario. L'effetto della tecnica pare indissolubile: anche dopo la morte e resurrezione o l'assorbimento nel corpo di Majin Bu (fatto che ha interrotto l'effetto delle Fusioni), Piccolo continua a rimanere un unico essere.

Va anche notato che le due persone che assimila hanno un'alta affinità con lui, quindi non è chiaro se l'assimilazione sia un potere universale o necessita delle caratteristiche comuni.

Non è necessario alcun allenamento particolare per padroneggiare la tecnica, basta che i due siano consenzienti: per l'assimilazione di Nail, Piccolo la esegue subito dopo che gli viene spiegato il concetto da Nail stesso.

AssorbimentoModifica

Non si tratta esattamente di una tecnica, ma della capacità esclusiva di alcuni individui, che permette di appropriarsi dell'energia, della potenza e delle tecniche di coloro che vengono assorbiti.

Assorbimento di CellModifica

Cell per aumentare la propria potenza usa la sua coda, con cui infilza le sue vittime per assorbirle, causandone la morte e lasciando di esse solo i vestiti.Diversamente, C-17 e C-18 vengono fagocitati dalla coda (grazie ad un'immensa dilatazione del suo pungiglione), rimanendo vivi all'interno del corpo dell'androide: l'assorbimento dei due cyborg causa in Cell un'immediata trasformazione, a differenza della normale assimilazione che effettua con altri individui.

Assorbimento di Majin BuModifica

Majin Bu assorbe i suoi nemici utilizzando i brandelli della sua carne, con cui li avvolge e li trasporta nel suo corpo. Coloro che vengono assorbiti in questo modo vengono rimpiccioliti e custoditi in dei bozzoli all'interno del cervello del demone. Coloro che invece vengono trasformati in dolciumi e poi divorati vengono semplicemente digeriti, senza aumentare la potenza di Majin Bu.

Dopo che quest'ultimo assorbe un individuo, non cambia soltanto il suo livello di combattimento, bensì anche la sua fisionomia, assumendo sembianze intermedie tra il suo aspetto precedente e quello della vittima assorbita: per esempio, dopo che Super Bu ha assorbito Gotenks Ssj3, sul suo volto appare il naso, il codino si allunga come i capelli del Super Saiyan 3, mentre compare il vestiario superiore di Metamor (Gotenks è una fusione).

Atomic BlastModifica

L'Atomic Blast , conosciuto anche come Final Impact ,è una tecnica utilizzata esclusivamente da Majin Vegeta, soltanto nella battaglia contro Fat Bu: per eseguirla, il Saiyan distende il braccio destro in avanti, con il pollice, l'indice e il medio della mano aperti, ;dopo di ciò, dalla mano viene scagliato un potente raggio energetico di colore giallo.Durante il combattimento contro Fat Bu, Vegeta perfora l'addome del demone con questa tecnica, formando una larga apertura sulla pancia e sulla schiena del nemico. Tuttavia, il mostro ha l'innata capacità di rigenerarsi, vanificando il potente attacco di Vegeta.In seguito, il guerriero non impiega più questa tecnica in nessun'altra battaglia.


BakuhatsuhaModifica

Il Bakuhatsuha è una tecnica usata da Nappa e Freezer.Attacco eseguito alzando due dita, indice e medio della mano, con il quale viene distrutta una grande superficie intorno all'avversario. Nappa tenta di uccidere Son Goku con questa tecnica, tuttavia non sortisce alcun effetto sul sayan. La versione di Freezer del Bakuhatsuha è leggermente differente: infatti, egli al posto delle due dita alza il palmo della mano sopra la sua testa, mentre l'esplosione causata parte da sotto di lui invece che dal punto in cui si trova l'avversario.

BakurikimahaModifica

Il Bakurikimaha è l'attacco più potente del Grande Mago Piccolo: quest'ultimo lo esegue distendendo il braccio destro verso avanti, afferrando con la mano sinistra l'avambraccio destro e concentrando al massimo la propria energia spirituale; dopo di ciò lancia una potente onda energetica di colore giallo dal palmo della mano destra.

Anche il figlio Piccolo è in grado di utilizzare tale tecnica, tuttavia è il Chobakuretsumaha il suo attacco più potente.

Bang BeamModifica

Il Bang Beam è una delle tecniche preferite di Vegeta durante la Saga ambientata su Namecc: essa consiste in un proiettile di energia rossa sparato dall'indice della mano, molto meno potente rispetto ad altre tecniche del Saiyan, ma comunque letale per avversari con un'aura non molto elevata.

Vegeta usa questa tecnica mentre si trova in un villaggio su Namecc, per costringere gli abitanti del luogo a consegnargli la sfera del drago da loro posseduta: in questo modo causa la morte di uno dei Namecciani. Anche Freezer usa questa tecnica, dopo essersi trasformato nella sua quarta forma, con cui uccide il piccolo Dende per evitare che quest'ultimo medicasse i guerrieri Z tramite i suoi poteri.

La differenza tra i due attacchi è che, mentre Vegeta allarga il pollice e l'indice fingendo di avere in mano una pistola, Freezer nella quarta forma tiene posizionato il dito in modo simile al Raggio Letale.

Anche Cell (Perfetto) in un'occasione impiega una tecnica molto simile, uccidendo un reporter in uno studio televisivo: ciò avviene durante il periodo di 10 giorni precedente al Cell game.

Barriera EnergeticaModifica

La Barriera Energetica è una tecnica di semplice utilizzo, la quale forma una sfera di energia intorno al corpo dell'utilizzatore, servendo prevalentemente per proteggersi da attacchi energetici.

Viene utilizzata durante la Saga degli Androidi dal cyborg C-17 e Cell: quest'ultimo ne crea una di dimensioni gigantesche durante il Cell game, in occasione della battaglia contro Goku, costringendo il Super Saiyan a dichiarare resa per la superiorità dell'avversario.

Altri personaggi che mostrano di saper usare questa tecnica sono: il mago Babidy, C-18, C-13, C-15, Cooler, Bojack, Vegeth Super Saiyan, Freezer ed infine Broly: la barriera di quest'ultimo è anche in grado di danneggiare l'avversario, tuttavia nel suo caso si tratta di una barriera di ki. Anche altri Saiyan quali Gohan, Vegeta e Nappa hanno mostrato di saperla utilizzare, ma solo nell'anime (non nel manga originale).

Big Bang AttackModifica

Il Big Bang Attack è uno degli attacchi più devastanti di Vegeta: viene eseguito stendendo in avanti il braccio col palmo disteso e lanciando una potente sfera energetica di colore blu. Viene usato per la prima volta dal "Principe dei Saiyan" durante la saga degli Androidi per uccidere C-19. Cell farà uso di tale tecnica per stanare C-18 dal suo nascondiglio, distruggendo così un intero arcipelago in pochi secondi. . Nell'adattamento animato Dragon Ball Z Vegeth fa uso della tecnica durante il suo scontro con Super Bu ma, in tale occasione, la mossa viene tradotta "Big Bang Attacco", in luogo di un più corretto Attacco Big Bang. .

Super Big Bang AttackModifica

Il Super Big Bang Attack è una versione potenziata del Big Bang Attack apparsa soltanto in Dragon Ball Z: Burst Limit.

Body ChangeModifica

Il Body Change (letteralmente Scambio dei Corpi, chiamato "Sdoppiamento" nel doppiaggio italiano dell'anime) è una tecnica speciale del Capitano Ginew il quale, concentrandosi, fa uscire la sua anima e quella dell'avversario dai loro rispettivi corpi, dopodiché fa in modo che ciascuno spirito entri non nel proprio corpo, bensì in quello dell'altro individuo coinvolto nella tecnica; questa particolare abilità viene usata da Ginew principalmente per ottenere un corpo più forte di quello che già possiede. Durante la Saga di Freezer, Ginew si è impadronito con questa sua abilità del corpo di Goku, molto più potente di lui; viceversa il Saiyan ha assunto le sembianze di Ginew. Tuttavia questa tecnica, a detta di Goku stesso, ha un punto debole: almeno inizialmente, colui che ha effettuato il Body Change ottiene soltanto una piccola parte della potenza del corpo di cui si è impadronito, dato che la propria "energia spirituale" (ki) non è abituata a stare in un corpo diverso da quello precedente; comunque, col passare del tempo, questo difetto viene meno fino a scomparire del tutto, poiché man mano che il proprio ki si abitua al nuovo corpo, diventa capace di sfruttarne al massimo i poteri. Durante l'avventura su Namecc, Ginew tenterà di impadronirsi anche del corpo di Vegeta, data la sua netta inferiorità nei confronti del Saiyan; tuttavia, a causa di svariati imprevisti e colpi di scena, il suo spirito finirà dentro il corpo di una rana namecciana, mentre Goku riotterrà il suo vecchio aspetto.

Break CannonModifica

Il Break Cannon , conosciuto anche coi nomi di Kapa o Saiko no kogeki, è la tecnica più potente del Saiyan Nappa: essa consiste in una potente onda energetica azzurra lanciata dalla bocca, dotata di grande potenza distruttiva.

Nappa utilizza l'attacco nel combattimento contro Goku, scagliandola d'improvviso per sorprendere l'avversario: quest'ultimo, tuttavia, riesce a fermare tempestivamente il colpo con una Kamehameha. In seguito, dopo aver perso il duello con Goku, tenta di riutilizzare la tecnica contro Gohan e Crilin, ma viene fermato tempestivamente da Goku stesso, il quale lo mette fuori gioco con il Kaiōken.

Una tecnica molto simile viene impiegata sia da Gotenks che da Super Bu, durante lo scontro tra i due: Super Bu lancia l'onda energetica dalla bocca cercando di distruggere definitivamente il giovane Saiyan, ma quest'ultimo sopravvive al colpo e risponde imitando la tecnica del nemico.Super Bu, perché coi nomi Kapa e Break Cannon ci si riferisce esclusivamente alla tecnica di Nappa. Il Saiko no kogeki di Majin Bu appare rosa, mentre quello usato da Gotenks di colore giallo.

.

Il Break Cannon può ricordare anche un altro attacco energetico, il Recoom Eraser Gun, per via delle molteplici somiglianze tra le due tecniche.

BukujutsuModifica

Il Bukujutsu è la tecnica che permette di volare, comprimendo l'aura e rilasciandola nella direzione opposta a quella di dove ci si vuole muovere, in maniera simile al funzionamento di un razzo a reazione. Espandendo maggiormente l'aura si può volare a velocità maggiore. Il funzionamento della tecnica viene illustrato da Gohan a suo fratello e Videl mentre gli insegna a padroneggiarla.

Viene introdotta inizialmente da Tenshinhan e Jiaozi, ma in seguito viene appresa da quasi tutti i guerrieri (tranne Yajirobei e il Maestro Muten).

Burning AttackModifica

Il Burning Attack è l'attacco principale di Trunks del futuro: consiste nel muovere rapidamente le braccia per poi estenderle verso il bersaglio, spalancando le mani ed avvicinando le punte dei pollici ed indici delle rispettive mani fra loro, per poi lanciare una potente sfera di energia di colore giallo.

Nell'anime fa la sua prima apparizione durante la fase finale dello scontro tra il Saiyan e Mecha Freezer. Anche se non centrò il bersaglio, consentì al ragazzo del futuro di distrarre il tiranno galattico, che fu successivamente ucciso dalla sua spada. Lo stesso attacco viene di solito utilizzato da Trunks bambino in alcuni videogiochi di Dragon Ball.

Cannoni GalickModifica

Cannone GalickModifica

Il Cannone Galick, o Galick Gun , è una delle tecniche di Vegeta: essa consiste in un attacco energetico di colore viola, simile alla Kamehameha di Goku.Come per gli altri nomi legati ai Saiyan, il Cannone Galick trae origine da un gioco di parole sulle verdure: "garlic" in inglese significa, infatti, "aglio".

Viene utilizzato per la prima volta dal Saiyan sulla Terra in un furioso tentativo di sconfiggere Goku, il quale riesce comunque a respingerlo - spedendo Vegeta nella stratosfera - potenziando la sua Kamehameha con un quadruplo Kaiōken, a discapito delle proprie energie. Vegeta stesso, durante la battaglia contro Goku, afferma che un colpo diretto del Galick Cannon può distruggere un intero pianeta. Anche Cell è in grado di usare questa tecnica, in quanto possiede le cellule (perciò anche le tecniche e le abilità) di Vegeta.La usa proprio per eliminare il Saiyan ma non sortendo alcun effetto.

Final Galick CannonModifica

Il Final Galick Cannon , è una variante della tecnica precedente, utilizzata da Vegeta per uccidere Zarbon: essa consiste in una violenta combinazione di pugni e calci contro il nemico, dopodiché quest'ultimo viene colpito da un potente pugno allo stomaco che penetra nell'addome; dalla mano penetrante viene rilasciato un raggio energetico che fuoriesce dalla schiena dell'avversario, distruggendogli gli organi vitali e quindi uccidendolo. Nei videogiochi, come nel manga e nell'anime, Vegeta prima di eseguire l'attacco dice "I Saiyan sono una vera razza di combattenti! Non ci sottovalutare!"

Final Burst CannonModifica

Il Final Burst Cannon è una versione avanzata del Galick Cannon, tra l'altro molto simile anche al Final Flash: per eseguirla, Vegeta distende ai lati le braccia, circondandosi di una grande aura viola, dopodiché protende le braccia davanti a sé e lancia un potente ed enorme raggio di colore viola sul nemico. Vegeta usa questa tecnica in una sola circostanza, ovvero quando affronta Freezer al quarto stadio sul pianeta Namecc: in un furioso tentativo di dimostrare d'essere il Super Saiyan di cui narra la leggenda, Vegeta vola in alto e scaglia questo potente attacco sul tiranno galattico, rischiando di distruggere l'intero pianeta; tuttavia il terribile Freezer, come se nulla fosse, si dirige verso l'onda energetica e la respinge con un solo calcio verso il Saiyan, il quale schiva per pochissimo il suo stesso attacco; infine il colpo va a finire nello spazio aperto, dove termina con una violenta esplosione che avrebbe sicuramente distrutto Namecc.

Crimson Galick CannonModifica

Il Crimson Galick Cannon è una variante potenziata del Galick Cannon introdotta nel videogioco Dragon Ball: Raging Blast dove è la mossa finale di Vegeta Super Saiyan 3. A parte la maggiore potenza del colpo, l'unica differenza rispetto la tecnica originale è il colore rosso cremisi (da cui il nome).

Double Galick CannonModifica

Il Double Galick Cannon è un'ulteriore variante del Galick Cannon di Vegeta, utilizzata da quest'ultimo per uccidere Pui Pui, un servo del malvagio mago Babidy: essa consiste nel posizionare sul petto dell'avversario i palmi delle mani, per poi sferrare da esse una potente onda energetica di colore giallo.

Super Galick CannonModifica

Il Super Galick Cannon , Super Colpo del Super Cannone nell'edizione italiana dell'anime, è una tecnica utilizzata da Baby Vegeta trasformato in Oozaru, vista per la prima volta in Dragon Ball GT durante il combattimento con Goku trasformato in Super Saiyan 4 e in seguito inserita nei videogiochi del filone Budokai Tenkaichi. Per colore e aspetto è simile al Galick Cannon originale, tranne per le dimensioni maggiori e l'evidente potere distruttivo superiore.

Chikyuu Hou Kai No Ichi GekiModifica

Il Chikyuu Hou Kai No Ichi Geki (chiamata Scoppio Planetario nella serie di videogiochi Budokai Tenkaichi) è una delle più potenti e devastanti tecniche usata da Kid Bu. Consiste in un'enorme sfera potente di colore rosa,lanciata con una mano soltanto. Viene usata per distruggere la Terra ed altri pianeti. È la tecnica più potente di Piccolo: viene eseguita avvicinando le mani tra loro davanti al petto e caricando una potente sfera di energia tra i palmi per poi protendere le mani in avanti lanciando così una potente onda energetica. Piccolo usa questo attacco contro Cell nella sua prima trasformazione, senza però riuscire a sortire alcun effetto.

ChonoryokuModifica

Il Chonoryoku è una strana tecnica usata da Jiaozi contro Crilin: consiste nell'estendere entrambe le mani in avanti ed immobilizzare l'avversario con la forza della mente, provocandogli un forte mal di pancia. La tecnica termina di funzionare se Jiaozi abbassa le mani, infatti è costretto a colpire l'avversario soltanto con i calci. Tele tecnica si rivelerà completamente inefficace contro Nappa.

Chou Nou RyokuModifica

Il Chou Nou Ryoku (conosciuto anche come Attacco Psichico di Blue) è la tecnica mentale del Generale Blue il quale, fissando lo sguardo sull'avversario, lancia su di lui un lampo paralizzante che lo immobilizza. Nell'adattamento animato Blue tenterà di utilizzare la tecnica su Tao pai pai, ma essa si rivelerà inefficace su di lui.

Colpo Immagine ResiduaModifica

Il Colpo Immagine Residua Viene utilizzata per la prima volta nel manga da Jackie Chun (alias il Maestro Muten) durante il 21° Torneo Tenkaichi. In seguito essa viene appresa da tutti i guerrieri della serie che la impiegano costantemente nei vari combattimenti.

Colpo Immagine Residua MultiplaModifica

Il Colpo Immagine Residua Multipla mal abbreviata nei videogiochi, con il nome di "Colpo Immagine Residua", è una variante più complessa ed efficace della tecnica precedente. Consiste nell'ingannare l'avversario, lasciado più proiezioni di sé.

Colpo NovaModifica

Colpo Nova è una delle tecniche migliori di Freezer: essa consiste nel creare una sfera di aura di colore violaceo che ricopre tutto il corpo per poi gettarsi contro l'avversario. È una tecnica sia offensiva che difensiva infatti, grazie ad essa, Freezer riesce a resistere all'impatto con una Kamehameha lanciata da Goku, riuscendo perfino a colpirlo, senza però riuscire a procurargli danni significativi.===


Cricca NauseanteModifica

La Cricca Nauseante è una tecnica di Bacterian: essa consiste nel grattarsi i genitali per poi toccare l'avversario con la mano utilizzata, cosa che ne provoca l'atterramento.

Crusher BallModifica

La Crusher Ball , è la tecnica migliore di Jeeth. Consiste in una sfera energetica di colore rosso scagliata ad alta velocità, eseguendo un movimento simile a quello della "schiacciata" nella Pallavolo.

DaichiretsuzanModifica

Il Daichiretsuzan è un potente attacco di Freezer. Viene eseguito caricando il colpo tenendo un braccio contro un lato del collo, distendendolo quindi totalmente eseguendo un movimento diagonale; dalle dita quindi parte un sottile raggio tagliente, appena percettibile ad occhio umano, che riesce a colpire il bersaglio anche a grande distanza. Durante il combattimento su Namecc tra Goku e Freezer, quest'ultimo riesce addirittura a provocare una crepa che taglia in due parte del pianeta.

DodonpaModifica

Il Dodompa è un attacco esclusivo della scuola dell'Eremita della Gru. Viene usata da Tenshinhan, Jiaozi, Tao Bai Bai ed il Maestro della Gru: si basa sul lancio dall'indice di un potente raggio giallo/arancione, difficile da fermare a causa della elevata velocità e potenza. Il colpo esplode al contatto col bersaglio, senza tuttavia provocare danni fisici visibili. Viene utilizzato soprattutto nella prima serie: Tao Bai Bai, per esempio, la utilizza contro Goku per ucciderlo. È più potente e veloce di una Kamehameha normale, ma al contrario di questa non si può potenziare e viene quindi presto abbandonata da Tenshinhan e Jiaozi a favore di tecniche migliori.

Super DodonpaModifica

La Super Dodopma è una variante più potente della Dodompa. Viene usata da Tao Bai Bai, rinato androide, che la emana da un'apertura segreta collocata sul polso destro. La utilizza contro Tenshinhan durante li 23° Torneo Tenkaichi.

Double TsuihikidanModifica

Il Double Tsuihikidan è una tecnica utilizzata da Crilin contro Piccolo al 23° Torneo Tenkaichi. Si mette in posa, piegando le gambe, e lascia fuoriuscire da entrambe le mani un'onda d'energia simile ad una Kamehameha. Crilin riesce poi a guidare i due fasci energetici perché seguano l'avversario, anche se questi si sposta.

Dynamite KickModifica

Il Dynamite Kick è un attacco di Mr. Satan, che consiste in un calcio sferrato sul collo dell'avversario. Viene utilizzato anche da Gotenks contro Super Bu, senza però sortire alcun effetto.

Elegant BlasterModifica

L'Elegant Blaster, è la tecnica più potente di Zarbon, da lui usata sia allo stato normale, che dopo la trasformazione. Essa consiste in un potente raggio di colore arancio/rosso scuro lanciato dal palmo della mano destra.

Eye Beam Modifica

Eye Beam detto anche Eye Laser o Raggio Oculare, è un attacco che consiste in due raggi laser sparati dagli occhi. Questa tecnica viene usata da Freezer, Cooler, Cell, Nappa, C-16, C-20 (alias il Dr. Gelo) e C-19. A seconda del caso e dell'utilizzatore, questo attacco può danneggiare soltanto una persona a breve distanza e guardata direttamente, oppure essere un colpo a lungo raggio (ad esempio il Dr. Gelo lo usa per devastare un intero quartiere). Questa tecnica è molto utile anche per liberarsi da una morsa nemica dato che è un colpo molto rapido, a sorpresa e nella maggior parte dei casi infallibile.L'eye beam usato da Cooler, C-16, C-20 (alias il Dr. Gelo) e C-19 e da slag è presente nel videogioco Dragon Ball Z Budokai Tenkaichi 2 e 3Dragon Ball: Raging Blast 2, mentre quello usato da Freezer, Cell e Nappa è presente solo nella serie animata.

Final FlashModifica

Il Final Flash, chiamato anche Lampo Finale nell'edizione italiana dell'anime, è uno degli attacchi più devastanti di Vegeta, forse il più potente in assoluto: esso viene eseguito portando a lato le braccia ed espandendo al massimo la propria aura; dopo di ciò, le braccia vengono protese in avanti e tra i palmi delle mani viene concentrato tutto il proprio ki, per poi scaricare una potentissima onda di energia gialla. Capace di distruggere un pianeta, tale attacco fa la sua prima comparsa nella battaglia tra Vegeta e Cell Perfetto, quando il Super Saiyan usa questo attacco come ultima risorsa per sconfiggere l'androide. Cell subisce la perdita di metà del torso, nel lato destro, comprensiva del braccio. È probabile che, se l'avesse centrato in pieno, Vegeta avrebbe distrutto la Terra, ma a detta di Trunks il padre aveva calcolato tutto per ridurre i danni contingenti. Contro Rikoom, Vegeta utilizza una tecnica molto simile, ma di potenza nettamente inferiore e senza un nome specifico: il posizionamento del corpo è pressoché identico, tuttavia il fascio energetico appare di colore blu invece che giallo, come una Kamehameha. Un'altra occasione in cui usa un attacco molto simile è contro Freezer, senza però sortire alcun effetto sul nemico che lo respinge con un semplice calcio: in questo caso il colpo appare di colore viola ed il movimento del corpo è leggermente diverso da quello del Final Flash. Usata anche da Vegeta in forma Super Saiyan 4, ma il colpo è in dimensioni ridotte. Nei videogiochi Dragon Ball: Raging Blast, Dragon Ball: Raging Blast 2, Dragon Ball Z Budokai Tenkaichi 1, 2 e 3 esso è la super mossa finale di Vegeta trasformato in Super Vegeta.

Final Shine Attack Modifica

Una variante del Lampo Finale è il Final Shine Attack, chiamato Attacco Abbagliante Finale nell'adattamento italiano dell'anime, che viene impiegato da Vegeta soltanto nella serie GT: si esegue caricando, con la mano destra al lato destro dell'anca, una quantità di aura verdognola; dopo di ciò si estende il braccio contro il bersaglio, scaricandogli contro un tremendo raggio luminoso di colore verde. Viene usato da Vegeta trasformato in Super Saiyan contro Super C-17, sebbene non sembri avere particolare effetto sul cyborg. Nei videogiochi della serie Tenkaichi viene usata come mossa finale da Vegeta Super Sayan 4.

Finish BusterModifica

La più rappresentativa tra quella di Trunks. L'esecutore solleva le braccie sopra la testa, piegando mani e gomiti all'indietro mentre concentra rapidamente il Ki fino a generarne una sfera pulsante, quindi con un colpo di reni abbassa le braccia rilasciandola come massiccia emissione singola o continuativa sotto forma di onda.

Frantumateste di DodoriaModifica

È un attacco fisico utilizzato da Dodoria per uccidere un namecciano: la tecnica consiste semplicemente nel colpire (e frantumare) il cranio dell'avversario con il proprio. La tecnica ha ottenuto un nome dopo essere stata introdotta nei videogiochi Dragon Ball Z Budokai Tenkaichi 2 e 3, Dragon Ball: Raging Blast e Dragon Ball: Raging Blast 2.

Fuochi del MaleModifica

Fuochi del Male'Dirty Fireworks nell'edizione americana, è una tecnica utilizzata da Vegeta due volte nel corso del manga: la prima volta la utilizza per distruggere un saibamam, la seconda per uccidere Kyui sul pianeta Namecc. La tecnica consiste nel puntare gli le dita indice e medio contro un bersaglio per farlo poi esplodere. Il nome della tecnica è dovuto alla frase pronunciata da Vegeta commentando l'esplosione del nemico "Che brutto fuoco d'artificio!" ma è stato ufficialmente introdotto dalla serie videoludica Budokai Tenkaichi, in cui essa è la mossa finale di Vegeta nella sua versione scouter (cioè dalla saga dei Saiyan a buona parte della saga di Freezer).

Genkidama Modifica

La Genkidama conosciuta come Energia Sferica nell'edizione italiana dell'anime, Sfera Genki nei film o Spirit Bomb nell'edizione inglese, è una tecnica di combattimento insegnata soltanto a Goku dal Re Kaioh del Nord (insieme al Kaiōken, durante l'allenamento nell'aldilà dopo la morte di Radish), divenendo il suo attacco più potente.

Tenendo le mani aperte verso il cielo, Goku è in grado di richiedere a tutti gli esseri viventi una parte della loro energia, fino a formare con essa una sfera di immense dimensioni pronta per essere scagliata contro l'avversario.

Il Saiyan impiega varie volte questa tecnica:

  • contro Vegeta sulla Terra, ma di dimensioni molto ridotte;
  • contro Freezer su Namecc, dopo una lunga concentrazione conosciuta in Dragon Ball: Raging Blast e in Dragon Ball: Raging Blast 2 come Large Sfera Genkidama;
  • contro Kid Bu nell'aldilà come ultima risorsa conosciuta come Super Sfera Genkidama;
  • infine contro Ii Shenron alla fine della serie Dragon Ball GT; contro quest'ultimo, Goku scaglia una Genkidama formata dall'energia degli esseri viventi di tutto l'universo, conosciuta come Galaxi Genkidama o Genkidama Universale, probabilmente l'attacco più potente mai eseguito.

La tecnica è utilizzata anche nei film tratti dalla serie:

  • contro Turles nel film La grande battaglia per il destino del mondo, molto simile a quella utilizzata contro Vegeta;
  • contro Slug nel film La sfida dei guerrieri invincibili;
  • contro il Dr. Willow nel film Il più forte del mondo;
  • contro C-13 nel film I tre Super Saiyan mentre è trasformato in Ssj, assorbendola per aumentare la propria energia.

Nel settimo film di Dragon Ball Z, I tre Super Saiyan, Crilin afferma che Goku nello stadio di Super Saiyan non può utilizzare la Genkidama dal momento che in tale forma il cuore e la mente non sono puri. Tuttavia le affermazioni e gli avvenimenti appartenenti ai film sono considerati non canonici, quindi non influenti sulla saga principale. Per estensione di tale logica, poiché nello stadio di Super Saiyan Full Power il guerriero mantiene completamente il controllo del proprio corpo e del proprio spirito, almeno teoricamente dovrebbe essere in grado di effettuare sia la Genkidama che il Kaiōken. In uno dei videogiochi della serie, Dragon Ball Z: Budokai Tenkaichi 2, Cell nella sua ultima forma possiede questa tecnica come super mossa finale, mentre in Budokai Tenkaichi 3 utilizza la Kamehameha Solare in luogo della Genkidama. Anche se nella serie non ha mai utilizzato questa tecnica, nel manga specifica chiaramente di saperla effettuare, durante il primo incontro fra Crilin, Trunks e Cell stesso.

Kaioken Modifica

Per un errore nell'adattamento italiano dell'anime ad opera della Merak Film, nella scena in cui il Kaiōken viene usato per la prima volta nello scontro con Nappa, Goku dice "Energia Sferica via", (con riferimento a quest'ultima anche nel relativo titolo dell' episodio). Nel primo speciale di Dragon Ball Z, Bardack in un flashforward vede proprio questa scena, in cui Goku dice correttamente "Kaiōken!": il doppiaggio, fedele all'originale, è stato effettuato non da Mediaset, bensì da Dynamic Italia.' Il Kaiōken è una tecnica di combattimento inventata dal Re Kaioh del Nord ed insegnata da questi solo a Goku, quando il Saiyan si trova sul pianeta di Re Kaioh. Il Kaiōken permette di moltiplicare l'energia spirituale e, con essa, anche la velocità, l'attacco, la forza e la difesa. Il Kaioken ha un fattore moltiplicativo pari al livello usato, che parte da un minimo di due e con un massimo determinato dall'abilità dell'utilizzatore della tecnica:

  • Durante la saga dei saiyan Goku è in grado di utilizzare il secondo livello senza effetti collaterali, il terzo lo affatica e gli procura intensi dolori ed il quarto lo strema.
  • Durante la saga di Freezer Goku è in grado di utilizzare il decimo livello senza effetti collaterali, mentre il ventesimo lo strema, pur avendolo utilizzato solo per alcuni secondi.

Alcuni credono erroneamente nell'esistenza di un fantomatico Kaioken di primo livello, cosa assolutamente non vera: quando Goku dice semplicemente "Kaioken" utilizza il secondo livello, come dimostrato in due occasioni nel manga:

  • Durante il suo scontro con Vegeta Goku utilizza il Kaioken senza specificare il fattore moltiplicativo ed immediatamente dopo il narratore afferma, cito testualmente "La doppia potenza del Kaioken non fa alcun effetto a Vegeta..."
  • Durante il suo scontro con Ginew Goku utilizza il Kaioken senza specificare il fattore moltiplicativo portando il suo livello a 180.000.

Dato che in quel frangente il livello base di Goku ammonta a 90.000 risulta chiaro che il Saiyan stesse utilizzando il secondo livello del Kaioken. Dopo che Goku divenne capace di trasformarsi in Super Saiyan, nel manga smise di utilizzare il Kaioken in favore della nuova trasformazione, mentre nei film la tecnica venne ancora utilizzata, anche se con minor frequenza. Né nel manga né nell'anime vengono spiegati i motivi di tale scelta, così come non viene spiegato il motivo per cui nessun altro personaggio faccia uso di tale tecnica.

KamehamehaModifica

L'onda Kamehameha (かめはめ波 Kamehameha), chiamata onda energetica nell'edizione italiana dell'anime, è un'emissione di energia di colore bianco utilizzata molto spesso in combattimento.

Inoltre su Fandom

Wiki a caso